Shopping online? Occhio alla garanzia!

Chi non ama lo shopping online? Comodo, da casa, offre una scelta infinita di proposte.  Proposte che spesso vengono recapitate a casa nostra già dal giorno successivo l’invio dell’ordine. Proprio per questi motivi l’ecommerce cresce in maniera costante.

Fin qui tutto bello, finchè non si presenta l’esigenza di esercitare il legittimo diritto di recedere all’acquisto o di farsi assistere in garanzia. Spesso relativamente a questi aspetti della compravendita le informazioni sono carenti. Inoltre, come recentemente segnalato anche nell’articolo pubblicato su Repubblica.it, non viene indicato il foro competente al quale rivolgersi per eventuali controversie.

Per evitare spiacevoli sorprese è meglio scegliere con cura i siti dai quali acquistare, prestando attenzione in particolare a questi aspetti:

– l’identità del venditore: verifichiamo sempre con attenzione chi c’è dietro un determinato sito, i recapiti dell’azienda, i contatti telefonici e mail, la partita iva. Sono tutti dati che ci torneranno utili in caso di eventuali reclami o richieste di chiarimenti

– la presenza del protocollo di sicurezza che deve apparire al momento dell’inserimento dei propri dati della carta di credito, è riconoscibile dalla sigla HTTPS:// nella barra degli indirizzi: in assenza di questa sigla non immettere MAI i propri dati

– precedenti recensioni di utenti che hanno acquistato presso il sito in oggetto (consultiamo aggregatori di recensioni come ad es. it.trustpilot.comtopnegozi.it e non solo le recensioni riportate sul sito stesso)

In conclusione: premiamo i siti che scelgono di essere trasparenti con i consumatori, il codice del consumo ha stabilito con chiarezza gli obblighi del venditore in materia di garanzia, l’assenza di informazioni chiare e ben individuabili deve essere un campanello dall’allarme da non sottovalutare.