Lo strano caso della garanzia IKEA

Per noi di Garanteasy che da anni analizziamo le Garanzie legali e convenzionali delle Aziende e le Informative con le quali esse le comunicano, il caso di IKEA è appunto lo “strano caso” di un’azienda leader e che opera in Europa (ed è europea) ed offre un’ottima e completa garanzia convenzionale come produttore pur non essendo obbligatoria ma non pare conformarsi alla normativa UE in tema di Garanzia legale e nemmeno quella dei Paesi membri come il Codice del Consumo in Italia che pur sono obbligatorie essendo IKEA anche venditore diretto dei propri prodotti.

Garanzia legale del venditore e Garanzia convenzionale del produttore infatti sono due garanzie diverse sotto molti punti di vista. In particolare la garanzia legale ha regole e condizioni stabilite per Legge e non modificabili ne personalizzabili mentre la Garanzia Convenzionale può essere definita in modo del tutto arbitrario dal produttore senza dover sottostare ad alcun obbligo se non a quello di informare correttamente ed in modo completo i propri clienti e su quest’aspetto che ci siamo soffermati, ovvero, su come IKEA informa i propri clienti sia riguardo la propria garanzia convenzionale che riguardo la garanzia legale. 

Abbiamo, quindi, analizzato l’informativa sulla Garanzia convenzionale offerta da IKEA ai propri clienti italiani. L’informativa è risultata estremamente completa e, a parte la sola mancanza della definizione di un “congruo tempo di risoluzione del problema” tutti gli altri parametri che Garanteasy utilizza per calcolare il rating di completezza sulle Informative sulla garanzia convenzionale, sono ampiamente soddisfatti e il punteggio di 94/100, lo dimostra. Da notare che, anche se volontariamente, la Garanzia convenzionale IKEA rispetta gran parte delle prescrizioni della normativa in vigore sulla Garanzia legale, ma rimane una garanzia convenzionale e volontaria del produttore e, come tale, non può sostituirli alla Garanzia legale, che come abbiamo visto è invece obbligatoria (in Italia e nel resto dei Paesi UE). Abbiamo anche analizzato, con gli appositi parametri, l’Informativa IKEA sulla Garanzia legale, i cui contenuti sono risultati incompleti ed, infatti, il rating di completezza ottenuto, di 11/100, segnala tali mancanze in modo inequivocabile. 

Allora sorge spontanea la domanda del perché IKEA che è così efficace nella gestione e comunicazione del proprio servizio di garanzia convenzionale come produttore, che non è obbligatoria in Europa, tralascia completamente l’obbligo di uniformarsi alla Garanzia legale che deve dare in qualità di venditore? Garanzia obbligatoria in tutta l’UE con il rischio di essere sanzionata?

Non saremo noi a interpretare soggettivamente le scelte IKEA, ma registriamo il fatto assai strano che la loro Informativa sulla Garanzia legale è largamente incompleta e carente di informazioni seppur obbligatorie. E questa scelta ci risulta difficile da comprendere, perché i servizi che l’Azienda fornisce sotto forma di Garanzia convenzionale sono sostanzialmente gli stessi che l’Azienda non dichiara di fornire sotto forma di Garanzia legale obbligatoria. In fondo basterebbe riformulare gli stessi contenuti e la stessa qualità di offerta, esponendoli secondo i parametri del Codice del Consumo, per svettare anche nel settore della Garanzia legale e uniformarsi alle richieste dell’AGCM, oltre che alla normativa in vigore in tutti i Paesi UE. Insomma sono una best practice sulla Garanzia Convenzionale, non obbligatoria, ed è come se “snobbassero” quella Legale pur non offrendo nulla di meno ampio, completo e di durata spesso molto superiore.

Insomma la policy IKEA sulla garanzia è proprio un caso strano e chiederemo direttamente a loro di darci la giusta interpretazione.

Altri articoli recenti

Il caso TOYOTA: la GARANZIA come LEVA di BRANDING e differenziazione

Sigillo di Completezza: differenziati con la Garanzia COMPLETA e TRASPARENTE

Esprinet e Garanteasy: una partnership per promuovere e sviluppare l’ecosistema delle garanzie semplici

World Startup Fest: Garanteasy tra le startup selezionate

Domande e risposte sulla nuova garanzia legale