FAQ

in questa pagina trovi alcune delle domande che più frequentemente ci vengono rivolte con le relative risposte.

 

 

CHE DIFFERENZA C'E' TRA LA GARANZIA LEGALE E QUELLA COMMERCIALE?

La garanzia legale deve essere rilasciata dal venditore ed è regolata ai sensi degli articoli 130 e 132 del Codice del Consumo. La garanzia commerciale invece viene rilasciata dal produttore.

Quanto dura la garanzia legale e quanto quella commerciale?

La  garanzia legale dura due anni. La durata della garanzia commerciale viene decisa dal produttore che può decidere se estenderla per uno, due, tre oppure anche cinque anni.

Cos’è un difetto di conformità?

I beni presentano un difetto di conformità se sono:

inidonei all’uso normale o all’uso cui servono abitualmente beni dello stesso tipo;
inidonei all’uso particolare voluto dal consumatore, se lo ha portato a conoscenza del venditore;
non conformi alla descrizione fatta dal venditore;
privi delle qualità abituali di un bene dello stesso tipo che il consumatore può ragionevolmente aspettarsi, tenuto conto della natura del bene, delle eventuali dichiarazioni pubbliche sulle caratteristiche specifiche del prodotto fatte dal venditore, dal produttore o dal suo agente o rappresentante.

Entro quando va fatta la segnalazione del difetto?

Al fine di non decadere dal diritto alla garanzia, il consumatore deve denunciare il difetto di conformità del bene entro due mesi dal giorno della scoperta del difetto.

A chi rivolgersi per far valere la garanzia?

Per far valere il diritto alla garanzia è sufficiente rivolgersi al venditore del bene, il quale è l’unico responsabile della conformità del bene nei confronti del consumatore.

La garanzia è gratuita?

La garanzia deve essere concessa a titolo completamente gratuito al consumatore. Tutte le spese gravano sul venditore.

Quanto dura la garanzia?

La garanzia dura due anni dall’acquisto del bene.

Qual è il contenuto della garanzia

In caso di difetto di conformità del bene il consumatore ha diritto al ripristino della conformità tramite riparazione o sostituzione del bene stesso.

Cosa è escluso dalla garanzia?

La normativa relativa al diritto alla garanzia è inderogabile: qualsiasi patto contrario è nullo.

La garanzia può non essere concessa dal venditore solo quando:

Il rimedio sia oggettivamente impossibile;
Il rimedio alla non conformità del prodotto sia eccessivamente oneroso.
Qualsiasi bene di consumo oggetto di compravendita tra il consumatore ed il venditore, a prescindere dal metodo e dalla modalità con cui l’acquisto si è perfezionato.

Tuttavia, non sono coperti:

Beni oggetto di vendita forzata o venduti in altro modo dall’autorità giudiziaria;
L’acqua e il gas, quando non confezionati per la vendita;
L’energia elettrica.

La garanzia vale anche per i beni usati. Tuttavia la garanzia del venditore per questo tipo di beni non vale per i difetti derivanti dall’uso normale del bene e si deve tener conto del tempo di utilizzo precedente.

Si possono archiviare solo foto di scontrini?

No, anche foto di documenti d’acquisto, contratti, garanzie. Qualsiasi documento valido per dimostrare di aver acquisto un certo bene in un certo negozio.